Mini Prestito BancoPosta con PostePay Evolution

Pochi lo sanno, ma è possibile chiedere un mini prestito BancoPosta con PostePay Evolution. Questa formula di finanziamento, collegata alla famosa carta prepagata di poste italiane, costituisce una novità alquanto interessante per fronteggiare una piccola spesa imprevista.

Naturalmente, prima di andare oltre, è bene specificare come il mini prestito è richiedibile solamente dai possessori di PostePay Evolution. Tale carta, oltre che per il tema trattato in questo articolo, risulta una delle migliori del suo settore. Una volta che si è in possesso della suddetta prepagata, è possibile procedere per ottenere il mini prestito.

Mini Prestito BancoPosta con PostePay Evolution: cos’è e come funziona?

Quando citiamo questa forma di finanziamento, si parla di prestiti personali piuttosto piccoli (da 1.000 a 3.000 euro).

Al di là della cifra, il mini prestito ha la peculiarità di essere disponibile in tempi brevissimi. Un’altra caratteristica tipica del mini prestito BancoPosta con PostePay Evolution è la durata: esso infatti, ha la scadenza del rimborso fissata a 22 mesi.

Il prestito si presenta con rata fissa, addebitata proprio sulla carta prepagata che è la base di questo finanziamento. Un notevole vantaggio visto che basta mantenere carica la carta per poter estinguere il debito con Poste Italiane.

I requisiti per farne richiesta

Naturalmente, pur essendo il requisito primario, non basta avere una carta PostePay Evolution per ottenere il finanziamento.

Risulta infatti necessario dimostrare di avere una fonte di reddito fissa (lavoro o pensione), così come avere residenza in Italia. Allo stesso modo, solo chi ha un’età tra i 18 e i 70 anni può fare richiesta per il prestito. Trattandosi di piccole somme, e dovendo comunque dimostrare l’entrata fissa, potrebbe risultare conveniente richiedere un prestito tramite cessione del quinto.

Per quanto riguarda la documentazione è necessario essere in possesso di un documento d’identità in corso di validità e della tessera sanitaria.

Gli stranieri avranno bisogno anche del passaporto e dell’eventuale permesso di soggiorno.

La richiesta

Una volta appurato che si rientra nei suddetti canoni, è necessario recarsi presso qualunque ufficio postale, eventualmente prendendo appuntamento online, per risparmiare tempo e interminabili code.

Il tutto si esprime con una consulenza totalmente gratuita con un addetto a questo genere di prestiti. In tal modo è possibile farsi un’idea precisa delle spese che comporta il mini finanziamento e quanto costerà mensilmente. Nel caso le informazioni recepite siano in linea con i desideri del cliente, è possibile compilare l’apposito modulo.

Le tempistiche

Trattandosi di un prestito ridotto, la principale caratteristica che lo fa preferire rispetto ad altri finanziamenti simili, sono le tempistiche estremamente ristrette. Trattandosi di cifre contenute, Poste Italiane non ha particolari problemi a fornire il denaro in tempi ristretti.

A meno che non si verifichino problemi particolari infatti, bastano appena poche ore dall’invio del modulo per avere il denaro già disponibile sulla PostePay Evolution. Una volta ricevuto dunque, sarà possibile gestirlo come meglio si crede.

Il Mini Prestito BancoPosta con PostePay Evolution Conviene?

Al di là delle condizioni e dei tassi d’interesse (che variano di caso in caso), il Mini Prestito BancoPosta con PostePay Evolution è una soluzione pratica e rapida. Che si tratti di una spesa imprevista, di una riparazione o di qualunque altro genere di urgenza, questo tipo di finanziamento può risultare un vero e proprio salvagente in un momento di difficoltà.